In viaggio

abito generico

Manutenzione dell'abito

Alcuni semplici accorgimenti per avere il Vostro abito sempre perfetto.
– Se è rimasto chiuso in valigia è sufficiente metterlo in una gruccia, appenderlo in bagno e aprire l’acqua calda: il vapore toglierà le pieghe e il vostro abito, dopo una leggera ventilazione, sarà di nuovo pronto per essere indossato.
– Quando necessario, utilizzare una spazzola morbidissima con setole naturali.
Non usate aspiratori o materiali sintetici: il tessuto si elettrizza ed attira inesorabilmente peli e polveri.
– Non cercate di togliere le macchie con smacchiatori di fortuna, ma affidatevi ad una buona tintoria.
– Non esagerate con i lavaggi a secco, una buona ventilazione e lo speciale copri-abito sono sufficienti per riporlo appeso e protetto per tutta la stagione.

Lebole porta abito

Il porta abito, leggero e dotato di maniglie, conserverà il completo in condizioni perfette per essere indossato.

Porta abito Lebole

La valigia perfetta

Va da sè che la destinazione dei viaggi e delle vacanze (nonché le occasioni sociali che vi si prospettano) deve orientare le scelte per i capi da mettere in valigia, ma le regole principali del vestire nei viaggi estivi sono immutate da decenni e servono per potersi sentire “a posto” in ogni occasione, sia essa una serata elegante che un “trekking urbano” di ore. Contate i giorni effettivi che passerete fuori casa e regolatevi di conseguenza per scegliere il numero di abiti, accessori e biancheria intima da mettere in valigia. Anche il mezzo di trasporto condiziona la preparazione della “valigia perfetta”: se è l’aereo il mezzo che utilizzerete sarà necessario adottare una serie di “trucchi” salva-spazio e salva-peso.

T-shirts, maglie e jeans vanno arrotolati, in modo da formare dei cilindri stretti (che possono andare anche ad occupare in valigia eventuali spazi vuoti) e chiusi in buste trasparenti.
Adagiarli quindi sul fondo della valigia assieme alle scarpe, chiuse nei loro appositi sacchetti ed alla biancheria per la notte.
Le camicie piegate vanno lasciate con il colletto alzato (e chiuse in buste).
I pantaloni informali è preferibile metterli in valigia completamente distesi, posizionati al centro rispetto alla larghezza della valigia. Le camicie nelle loro buste potranno essere adagiate sopra i pantaloni; a questo punto le due estremità dei pantaloni che sporgono dai lati della valigia dovranno essere piegate all’interno, creando così una sorta di involucro per le buste con le camicie.
Le giacche è consigliabile avvolgerle nella carta velina e, così come gli abiti eleganti, andranno riposti per ultimi e ben distesi.
Prima di chiudere la valigia ricoprire il tutto con un foglio di velina.

QUALCHE TRUCCO
Lo spazio interno delle scarpe non deve andare sprecato: utilizzate le vostre scarpe da vela o le vostre derby come contenitore da viaggio per i calzini.
Anche l’interno del cappello (che sia un modello con piccola visiera o che sia un Panama nella versione con tesa pieghevole) è consigliabile utilizzarlo come vano per la biancheria intima ma anche per eventuali cravatte (arrotolate) o cinture (anch’esse arrotolate).
Portate sempre qualche maglietta di cotone bianco in più: assorbe il sudore ed evita alla vostra camicia di evidenziare ineleganti macchie.
Se la struttura nella quale siete ospiti non prevede un servizio di stireria, potete eliminare le pieghe dai vestiti o dalle cravatte appendendoli in bagno ed aprendo l’acqua calda della doccia o della vasca. Il vapore che si sprigiona ammorbidisce i tessuti facendo alleggerire anche le pieghe più evidenti.
Sostituite con un rasoio elettrico il classico rasoio con crema da barba: si risparmia spazio in valigia e si può inserire con facilità in uno zaino, in caso di gita.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Resta sempre aggiornato su tutte le novità del mondo Lebole
Iscrivendomi, accetto i termini dell' Informativa a tutela della privacy e acconsento a ricevere le email di informazioni Lebole relative alle ultime collezioni, agli eventi e alle campagne.